vai al contenuto. vai al menu principale.

Gaby-Niel

Nome Descrizione
Punto di partenza p.za del municipio 1.050 mt.
Punto di arrivo frazione di Niel 1.535 mt.
Tempo percorrenza 1h 00min in salita - 0h 45min in discesa
Grado di difficoltà E (escursionisti di media preparazione)
Dislivello 485 mt.
Caratteristiche Punti di sosta ed interesse intermedi: alpeggi lungo la mulattiera (Kiewa e Leretta) e la frazione del Chanton.
Guide e carte GSW (grande sentiero walser)
Descrizione del percorso

Dalla piazza del municipio si segue l’indicazione della palina segnaletica escursionistica per Niel (GSW), costeggiando il torrente fino ad oltrepassarlo su strada asfaltata; 50 metri dopo il ponte si stacca ripido sulla destra l’imbocco della mulattiera che risale i prati alberati, alzandosi sopra il torrente Niel.

Il sentiero sale senza concedere sosta, toccando i prati degli alpeggi di Kiewa e di Leretta, incrociando più volte la strada asfaltata e alcuni oratori. Al di sotto della frazione del Chanton (40 minuti), il sentiero sbuca sulla strada e ne ricalca il tracciato per circa 10 minuti, quando, con un ultimo strappo su sentiero, si giunge in vista dell’abitato di Niel (20 min.).

Curiosità e approfondimenti sull'itinerario

La destinazione dell’itinerario è composto da due frazioni, Niel e Gruba, tipici esempi di villaggi rurali, caratterizzati da un’architettura tradizionale (tra l’altro quasi interamente restaurata), composta principalmente da case in pietra e alcuni esempi di tradizionali “stadel” walser (denominati a Gaby “granir”).

L’abitato ha origine walser e ancor oggi, sebbene il dialetto del luogo sia perduto se non per alcune parole e modi di dire, si conservano ancora molti nomi di luogo che rammentano tale origine. I due villaggi erano un tempo molto popolati, tanto da avere una scuola, e la comunità poteva considerarsi praticamente autosufficiente, anche se la posizione geografica gli permetteva di essere un crocevia per gli scambi commerciali tra valli contigue.